Eventi

Eventi

25 aprile a Bra: la Città celebra la Libertà

Per il secondo anno di fila, l’emergenza sanitaria costringe ad una cerimonia “a distanza” per celebrare il 25 aprile, l’anniversario della liberazione dell'Italia dall'occupazione nazista e dal regime fascista. Una data di importanza fondamentale per la storia d’Italia, che rappresenta simbolicamente il culmine della fase militare della Resistenza.

La Città di Bra, nel rispetto della normativa anti-covid, ha definito un programma di celebrazioni che la cittadinanza potrà seguire on line, per festeggiare la Libertà con un evento in diretta streaming che riunirà tutti i partecipanti in un’unica piazza virtuale.

 

Alle ore 10 di domenica 25 aprile avrà inizio la diretta streaming della commemorazione ufficiale, che sarà visibile sulla pagina Facebook del Comune di Bra (visibile anche dai non iscritti al social e raggiungibile cliccando su questo link o dalla home page del sito www.comune.bra.cn.it). La celebrazione vedrà il sindaco Gianni Fogliato e il presidente del Consiglio comunale Fabio Bailo, in collegamento da piazza Caduti per la Libertà, rendere omaggio a chi ha lottato per la nostra libertà con la deposizione di una corona d’alloro e l’intervento da Palazzo Municipale, alla presenza di una rappresentanza delle associazioni combattentistiche e dell’Anpi.

 

Inoltre, quest’anno il Comune di Bra ha aderito alla Settimana Civica “Noi come cittadini. Noi come popolo” (19-25 aprile 2021), promossa dagli enti che afferiscono al Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani. L’iniziativa vedrà, per tutta questa settimana, alcuni consiglieri comunali e assessori, tenere delle “lezioni” a tema, in videochiamata, nelle scuole superiori cittadine. Gli studenti, inoltre, avranno modo di confrontarsi con amministratori locali ed esperti sui temi della cittadinanza attiva, della partecipazione, sul funzionamento della macchina comunale e sulle relazioni internazionali - con un particolare focus dedicato al conflitto israelo-palestinese - ma anche sulla disparità di genere e pari opportunità e sull’impegno in ambito internazionale, per ricordare l’ambasciatore italiano Luca Attanasio ucciso in un attentato in Congo a febbraio insieme al carabiniere Vittorio Iacovacci e al loro autista Mustapha Milambo, a cui la Settimana Civica è dedicata.

 

Un’intera settimana dedicata all’impegno civico e alla partecipazione, dunque, che terminerà domenica con la celebrazione del 76° anniversario della Liberazione, che la cittadinanza è invitata a seguire in streaming perché, nonostante l’impossibilità di riunirsi fisicamente, possa essere comunque un 25 aprile di unione e comunità.